Gaffuri Paolo

Notizie
Paolo Gaffuri (1849-Bergamo 1931), nato da famiglia modesta, inizi˛ a lavorare a 11 anni come operaio tipografo. Ben presto la passione per il libro e la lettura lo portarono ad acquisire una buona cultura accompagnata da una squisita sensibilitÓ artistica e una grande perizia nell'industria tipografica. Fu stampatore ed editore. Nel 1883 fond˛ l'Istituto italiano d'Arti Grafiche che, grazie alle sue capacitÓ, giunse a conquistare fama mondiale.
La Biblioteca conserva anche l'archivio personale di Gaffuri ed il suo carteggio.

La Biblioteca conserva una sua Raccolta per gran parte fotografica di vedute di Bergamo, di schizzi, incisioni e cartoline raffiguranti i principali monumenti della cittÓ, piazze, vie, cortili. La Raccolta, donata alla Biblioteca nel 1931 da Antonio Pesenti, Ŕ formata da 6 album per un totale di 1.039 immagini; i primi tre album riguardano vedute della cittÓ "entro le mura", gli altri vedute della cittÓ "fuori le mura". Negli anni 1997-2000 la Raccolta Gaffuri Ŕ stata oggetto di un intervento conservativo condotto presso il Laboratorio di restauro di Carlo Valli (Calcinate BG).


Catalogo
Raccolta Gaffuri, inventario; allegato: indice delle vedute generali e particolari della cittÓ di Bergamo a stampa e disegni (consultabile in Salone Furietti, segnatura: Ic 2).