Gaffuri Paolo
(editore, secc. XIX-XX)

Notizie
Paolo Gaffuri (1849 - Bergamo 1931), nato da famiglia modesta, inizi˛ a lavorare a 11 anni come operaio tipografo. Ben presto la passione per il libro e la lettura lo portarono ad acquisire una buona cultura accompagnata da una squisita sensibilitÓ artistica e una grande perizia nell'industria tipografica. Fu stampatore ed editore. Nel 1883 fond˛ l'Istituto italiano d'Arti Grafiche che, grazie alle sue capacitÓ, giunse a conquistare fama mondiale.

L'archivio Ŕ formato da 44 faldoni contenenti il suo diario (dal 1909 al 1930), corrispondenza, cataloghi, appunti, biglietti da visita, ritagli di giornali, trascrizioni, materiale pubblicitario.

La Biblioteca conserva anche la Raccolta Gaffuri, per gran parte fotografica di vedute di Bergamo, di schizzi, incisioni e cartoline raffiguranti i principali monumenti della cittÓ, piazze vie, cortili.


Inventario
Elenco di consistenza, a cura di Sandro Buzzetti. Inventario analitico dei faldoni V, VI(431-11), XVII(423-3), XXI(429-9), a cura di Silvia Rossini.