cataloghi e inventari/musiche/catalogo generale/



CATALOGO GENERALE

Partiture e spartiti musicali a stampa e manoscritti si trovano, solitamente, nel Catalogo generale delle musiche a schede dattiloscritte, avviato alla fine degli anni Settanta del Novecento, che collocato in uno schedario a cassetti di metallo nello Spazio Associazioni (chiedere all'addetto del Salone Furietti). Esso ha un ordinamento alfabetico per compositori e titoli. Per quanto riguarda i componimenti manoscritti vi sono riportati gli incipit musicali.
Il suddetto catalogo non tuttavia completo per quanto riguarda le edizioni musicali. Le schede di diverse opere musicali a stampa si trovano, attualmente, soltanto nel Catalogo generale delle opere a stampa (Catalogo vecchio, accessioni fino al 1976).

Ci sono poi alcuni fondi musicali, tutti quelli, ad esempio, che sono conservati in Biblioteca a titolo di deposito temporaneo, i cui pezzi non sono descritti n nel Catalogo generale delle musiche n nel Catalogo vecchio, ma delle quali si danno informazioni solo per mezzo di cataloghi specifici. Questi cataloghi sono descritti nella scheda di presentazione di ogni singolo fondo.

A partire dal 1987, con l'avvio del Servizio Bibliotecario Nazionale (SBN), buona parte dei dati contenuti nelle schede cartacee, consegnate all'Ufficio Ricerche Fondi Musicali (URFM) facente capo alla Biblioteca del Conservatorio di Musica Giuseppe Verdi di Milano, sono stati inseriti nella banca dati SBN musica. A partire dal 1997 le nuove acquisizioni, insieme con parte del pregresso di carattere musicale, sono catalogate con procedure informatizzate SBN. Le schede sono accessibili on-line con l'interrogazione OPAC dell'Istituto Centrale per il Catalogo Unico (ICCU): Musica.